updated 3:32 PM CEST, Jul 24, 2017

Inter tra passato e futuro, Moratti: "Suning fortissimo, ma ora si appassionino. Thohir? Non pensava fosse così difficile"

Massimo Moratti ilComizio.it - Facebook Massimo Moratti

L'ex presidente nerazzurro premiato in Regione Lombardia con il riconoscimento "Rosa Camuna 2017": "I cinesi hanno progetti statali sotto il profilo calcistico e sociale. Hanno un mercato immenso. Non c’è lotta, non c’è nessuno in Italia forse qualche russo in Europa che può competere. Quindi non perché vuoi vendere  a tutti i costi, ma perché vuoi mantenere l’identità". L'intervista - (VIDEO)


"Dobbiamo augurarci la continuità, che si appassionino e che, se le cose dovessero iniziare ad andare bene, anche la gente si appassioni di nuovo". E' la speranza dell'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti su Suning nuova proprietaria del club nerazzurro. "Oggi non trovi nessuno in Europa, a parte in Russia, che possa sostenere i costi per tenere ad alti livelli una squadra di calcio. Quindi per mantenere forte la tua società devi trovare qualcuno che abbia una certa forza economica. Inizialmente ho trovato Thohir che aveva le giuste caratteristiche, ma anche lui non si aspettava una cosa così complicata. Forse è più difficile gestire un club di calcio rispetto a un'industria", aggiunge Moratti in occasione del premio 'Rosa Camuna' ricevuto in Regione Lombardia insieme a Silvio Berlusconi. "Guidare l'Inter è stata un'avventura straordinaria. Ed è stata ancora più bella perché c'era Berlusconi dall'altro lato. Sono sinceramente affezionato a Silvio perché lo vedevo su una barca diversa ma con le stesse passioni ed entusiasmo, tenacia e senso del dovere", conclude l'ex numero uno dell'Inter.

A margine della premiazione Moratti ha dichiarato: "I cinesi hanno progetti statali sotto il profilo calcistico e sociale. Hanno un mercato immenso. Non c’è lotta, non c’è nessuno in Italia forse qualche russo in Europa che può competere. Quindi non perché vuoi vendere  a tutti i costi, ma perché vuoi mantenere l’identità. Inizialmente ho trovato l’amico Thohir che sinceramente aveva tutte le caratteristiche economiche e famigliari, ma credo non si aspettasse una cosa così complicata. Forse è più difficile che un’industria la squadra di calcio. C’è la contemporaneità della comunicazione. Io pensavo una cosa aprivo il giornale e dicevo questi hanno già capito. Adesso con i cinesi quello che ci dobbiamo augurare è la continuità che ci appassiona. Il tifo rimane, il pubblico si adegua. L’attualità conquista sempre se iniziano a vincere la gente sarà felicissima. Me lo auguro per il Milan e per l’Inter e per questa bellissima città che anticipa i tempi e che è così generosa. Come la generosità dei  presenti che ci ricordano le nostre pazzie con simpatia".

Video

Video di Ilaria Tettamanti - ilComizio.it
Ultima modifica ilMercoledì, 31 Maggio 2017 10:49

15°C

Milano

Clear

Humidity: 47%

Wind: 11.27 km/h

  • 25 Jul 2017 20°C 9°C
  • 26 Jul 2017 21°C 10°C